Yu-Gi-Oh! History: Fenice Sacra deck Profile [old school]

Riscopriamo la storia del gioco assieme a una delle carte più distruttive di tanti anni fa di Yu-Gi-Oh!

Clicca su QUESTO LINK per accedere al nostro store e conoscere tutti i prodotti di Yu-Gi-Oh!

Salve a tutti rieccoci qui a fare un tuffo nel passato di Yu-Gi-Oh che vi illustrerà come si giocava una volta e quali fossero le carte più temibili di quei tempi.

La tappa odierna vi farà risalire fino al lontano 2005, quando nell’espansione Flaming Eternity (Eternità Fiammeggiante), fece la sua comparsa il mostro di oggi: Sacred Phoenix of Nephthys (Fenice Sacra di Nephthys), che ci darà lo spunto per analizzare un vecchio deck denominato “Terra-Bestia-Fenice”

Ora ai giorni nostri e in questo metagame attuale, non fa più così paura, ma vediamo come si impostava il deck basato su questo mostro e quali fossero i metodi più efficaci per contrastarlo.

Una volta le magie e trappole si settavano con molta più accuratezza: Heavy Storm (Tempesta Potente) era limitata, così come il Mystical Space Typhoon (Tifone Spaziale Mistico) e il Breaker the Magical Warrior (Breaker il Guerriero Magico).

Carte come Giant Trunade (Ritorno Totale) o Cold Wave (Ondata Gelida) a quei tempi non erano calcolate da nessuno perché la mentalità di allora era di fare piazza pulita in modo rapido ed efficace.

Gli spacchini erano limitati e far tornare le carte in mano era considerato controproducente perché le magie e trappole potevano essere riutilizzate nei turni successivi. Si pensava solo a distruggere tutto ciò che poteva ostacolare gli attacchi. Era molto frequente infatti che nei side-deck comparissero carte come Dust Tornado (Tornado di Polvere).

Tempesta potente seppur limitata, faceva desistere dal settare troppe carte che si sarebbero potute perdere in un unico turno. Figuriamoci poi un mostro che poteva AUTORIEVOCARSI dal cimitero e fare una distruzione di massa, quale timore poteva incutere con il suo effetto. Vediamo ora il tanto temuto effetto della Fenice Sacra.

Effetto Inglese:

During your next Standby Phase after this card was destroyed by a card effect and sent to the Graveyard: Special Summon this card from the Graveyard. When you do: Destroy all Spell and Trap Cards on the field.

Effetto Italiano:

Se questa carta viene distrutta dall’effetto di una carta, Evoca tramite Evocazione Speciale questa carta durante la tua prossima Standby Phase. Se Evochi tramite Evocazione Speciale questa carta con successo in questo modo, distruggi tutte le Carte Magia e Trappola sul terreno.

Spiegazione:

Ora un mostro di 2400 punti di attacco che quando viene distrutto dall’effetto di una carta, anche VOSTRA, dato che non è specificato che debba essere dell’avversario a distruggerla, e che spazzola il terreno come se non ci fosse un domani, era parecchio rognosa.

Capitava che un Tifone o un Breaker spaccassero un Richiamo del Posseduto coperto.

La trappola veniva incatenata per rievocare la Fenice sul terreno dal vostro cimitero, per poi essere distrutta dall’effetto del Richiamo stesso che ne innescava l’effetto.

Come distruggerla:

Il primo modo più ovvio a cui penserete per levarla di mezzo definitivamente è: “la distruggi in battaglia”.

Ok. Siamo d’accordo. Peccato che all’epoca, avere DUE TRIBUTI in campo per evocare un mostro che avesse più punti di attacco della Fenice era fattibile come giocare a nascondino con l’uomo invisibile.

C’erano anche meno counter-trap: Solemn Judgment (Giudizio Solenne) era usato solo in mono-copia perché troppo dispendioso e sconveniente e inoltre c’erano un sacco di altre carte magia (molte delle quali attualmente bannate) per il quale si dovevano pagare life points per poterle giocare. Un giorno magari vi parlerò anche di loro,  ma ora torniamo alla nostra Fenice.

L’unico modo davvero efficace per non temere più il suo effetto, era quella di BANDIRLA.

Vediamo quali erano i modi di allora.

Per chi conoscesse i mostri “sacri” di questo gioco, il solo nominare carte come Black Luster Soldier o Chaos Sorcerer (Stregone del Chaos), non dovrebbe farmi aggiungere altro.

Appena si evocavano, se era possibile si rimuoveva la Fenice Sacra dal terreno di gioco.

Una menzione speciale va poi alle seguenti carte: Book of Moon (Libro della Luna), Bottomless Trap Hole (Buco Trappola Senza Fine), Tsukuyomi e Nobleman of Crossout (Nobiluomo dello Scambio)

Le prime due erano ancora giocabili in triplice copia, la banned ancora lo permetteva. Usare il Bottomless per rimuovere la Fenice era un colpo da maestro. L’alternativa era coprirla con un Libro della Luna o Tsukuyomi e poi farci sopra il Nobiluomo.

Serviva qualche carta in più ma il risultato ti faceva tirare un sospiro di sollievo non indifferente.

Mi ricordo che all’epoca oltre agli starter deck classici di Yugi, Kaiba e Pegasus, iniziarono a uscire anche quelli tematici. Due se non mi sbaglio. Uno era incentrato sui Guerrieri con Captain Marauding (Capitano Saccheggiatore), Exiled Force (Forza Esiliata) e DD Warrior Lady (Signora Guerriera DD). L’altro era basato sugli Zombi come Vampire Lord (Signore dei Vampiri), Vampire Genesis (Genesi Vampira) etc..etc..

Per ovvi motivi non sto a elencarvi tutte le carte. Già all’epoca ci si lamentava che quelli di Joey e Marik non uscissero in Italia, soprattutto perché contenevano Mirror Force (Forza Riflessa) e Magic Cylinder (Cilindro Magico) comuni.

Altre due temutissime carte dell’epoca erano la Signora Guerriera DD e Kycoo The Ghost Destroyer (Kycoo il Distruttore di Spettri) che era considerato il mostro anti-meta per eccellenza.

La nostra guerriera era temuta perché poteva rimuovere sé stessa e il mostro con cui battagliava, mentre Kycoo era un temibile mostro con 1800 punti di attacco che impediva all’avversario di rimuovere carte dal proprio cimitero. Insomma era la nemesi del Black Luster Soldier e del Chaos Sorcerer e per il modo con cui vengono evocati.

Un altro effetto di Kycoo quando infliggeva danno da combattimento, è quello di rimuovere dal cimitero dell’avversario fino a due mostri a nostra scelta. Ovviamente se si poteva, si bandiva la Fenice.

Metodi di Evocazione

Saltando a piè pari quelli tradizionali che vedono il tributo di due mostri e le carte per rievocarla dal cimitero, mi accingo a descrivere un mostro di supporto appositamente dedicato, che permetteva l’evocazione della Fenice Sacra direttamente dal deck.

Per moltissimi di voi, anche per i neofiti, tutto questo sembrerà una banalità ma per come si giocava in quegli anni, era davvero un’innovazione .

Hand of Nephthys (Arcidiacono di Nephtys) era il mostro di supporto che se veniva tributato assieme ad un altro mostro qualsiasi, permetteva l’evocazione della Fenice Sacra direttamente dal deck.

Una delle carte con cui veniva utilizzata come protezione era Scapegoat (Capro Espiatorio).

In un meta privo di hand-traps decenti (c’era solo Kuriboh che ti proteggeva da un attacco), le trappole da battaglia più diffuse erano Mirror Force e Sakuretsu Armor che non erano incatenabili.

Una volta distrutte, erano definitivamente perse.

Perché allora questa magia rapida era così tanto considerata all’epoca?

La sua utilità vista in chiave di lettura all’interno di questo mazzo, consisteva nel tributare un segna-mostro assieme all’Arcidiacono, evocando la Fenice direttamente dal deck lasciando altri tre segna-mostro sul terreno in difesa.

La struttura del mazzo:

Dopo la consueta panoramica sul mostro di oggi e sul mazzo che venne creato sopra, analizziamo nel dettaglio il set di mostri usati per supportare la Fenice.

Per tenere il campo venivano usati tre copie sia di Giant Rat (Ratto Gigante) che di Nimble Momonga (Agile Momonga). Essendo in prevalenza tutti mostri TERRA e con meno di 1500 punti di attacco, erano facilmente cercabili gli uni dagli altri, difatti con loro si usava Creature Swap (Scambio Creature) prendendo un mostro dell’avversario e attaccando il proprio.

Dato che l’effetto del mostro ceduto all’avversario si attivava nel nostro cimitero, ecco che pian piano si iniziava a levargli le difese.

L’effetto degli Agili Momonga, oltre a quello di evocarne altre copie del mostro in difesa, era quello di incrementare di 1000 i propri life points quando veniva distrutto in battaglia.

Recuperando punti vita in questo modo si poteva usare l’effetto di Injection Fairy Lily (Lily Iniezione Fatata). Cercabilissima con i Ratti Giganti citati prima perché è di attributo TERRA, era uno dei mostri più usati per chiudere le partite o per liberarsi di mostri estremamente scomodi.

Laddove non arrivava la Fenice o Lily, i Gigantes erano una validissima alternativa.

Per evocarli bisogna rimuovere un mostro TERRA (e noi in questo mazzo ne abbiamo a bizzeffe), per avere un mostro con 1900 punti di attacco che se distrutto in battaglia, distrugge tutte le altre carte magia e trappola sul terreno.

Ricapitolando: Tifone, Breaker e Tempesta Potente erano limitati. In compenso però c’erano altre carte mostro di cui una quasi immortale, che avevano un effetto analogo.

Vi prego di non tirarmi fuori Starlight Road (Cammino Luce di Stelle) e Stardust Dragon (Drago Polvere di Stelle). NON ESISTEVANO ANCORA. Subivi passivamente gli effetti distruttivi senza poter fare nulla per contrastarli.

Al limite per counterare Tempesta Potente si giocava Magic Drain (Risucchio Magico) sperando che l’avversario non avesse in mano una seconda carta magia da scartare per annullarvelo.

Per completare la panoramica sui mostri usati in questo deck, concluderò parlandovi di Enraged Battle Ox (Ascia da Guerra Infuriata) e Vorse Raider (Vorse Predatore).

Su Vorse vi dico che è solo un mostro con 1900 di attacco privo di effetto. Serviva solo per picchiare con ignoranza assoluta. Niente combo, niente effetti. Solo danni.

L’effetto di Ascia da Guerra Infuriata invece era molto più sinergico con la stragrande maggioranza dei mostri: permetteva infatti a ogni mostro di tipo Guerriero Bestia, Bestia o Bestia Alata di infliggere danni da battaglia perforanti quando si attaccavano mostri in posizione di difesa.

Questo vanificava mostri come Spirit Reaper (Spirito Mietitore), che seppur indistruttibile in battaglia, non bloccava gli attacchi degli altri mostri.

 Aggiungiamo poi gli effetti di distruzione di magie e trappole, ecco che il potenziale di questo deck dovrebbe essere diventato un po’ più chiaro.

Per concludere (definitivamente) questo articolo, vi posto una decklist del mazzo a quei tempi. Tenete conto che l’elenco delle carte bandite di quegli anni era diverso da quello attuale.

La Decklist NON TIENE CONTO DELLE CARTE ATTUALMENTE BANNATE. Gli effetti sono da considerarsi quelli PRECEDENTI ALLA LORO RISTAMPA CON L’EFFETTO MODIFICATO

MOSTRI
1Fenice Sacra
1Arcidiacono
3Ratti Giganti
3Agili Momonga
1Lily Iniezione Fatata
1Cyber Giara
2Gigantes
1Sangan
1Breaker
3Predatore vorse
3Enraged battle Ox
Tot:20
MAGIE
1Tifone Spaziale Mistico
1Tempesta Potente
1Scapegoat
2Creature Swap
1Anfora dell’Avidità
1Carità Gentile
3Book of moon
Tot:10
TRAPPOLE
1Tributo Torrenziale
3Bottomless Trap Hole
1Giudizio Solenne
3Sakuretsu Armor
1Mirror Force
1Ring of Destruction
Tot:10
Tot:40

Per oggi il nostro appuntamento indietro nel tempo si conclude qui!!! Al prossimo articolo!!!

Se volessi avere consigli su che mazzo creare, o se desideri ricevere un aiuto su come poter migliorare il tuo mazzo, consulta la sezione sui Deck Fixing di Yu-Gi-Oh! dedicata proprio a questi argomenti.
Ti risponderemo il prima possibile.

Seguici, Iscriviti e Interagisci con noi tramite social e FORUM per approfondire discussioni su carte singole, strategie, acquisti e chiarimenti sulle regole e sugli effetti delle carte nelle apposite sezioni!

1) Iscriviti al nostro Canale Youtube per i nostri unboxing
2) Iscriviti al nostro Profilo Facebook, lasciando un TUO VOTO un TUO FEEDBACK sui nostri prodotti, servizi e tornei sanzionati
3) Iscriviti al nostro Sito Ufficiale per conoscere l’assortimento dei nostri prodotti
4) Iscriviti al nostro Profilo Instagram per lo svoglimento dei tornei

Ricorda il TUO FEEDBACK

RACCONTA la TUA ESPERIENZA di acquisto come cliente o di giocatore che ha partecipato ai nostri tornei!
Basta un semplice feedback sulla nostra pagina Facebook.
Ogni singola indicazione una fonte di indicazioni preziose che ci aiutano a capire che cosa piace a chi frequenta il nostro negozio.
Non esitare! Condividi ORA la TUA PASSIONE con altri giocatori come abbiamo fatto noi creando questo punto di ritrovo per coloro che amano i giochi di carte collezionabili e non solo!

Christian Cadeddu

Conoscitore di marketing e social media, giocatore (scarso) di Yugi, Magic, Vanguard e pure Heartstone. Pc e D&D Gamer. Appassionato di Anime & Manga

Christian Cadeddu ha 228 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Christian Cadeddu

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi